Gorduno-Bedretto (Valle di Gorduno)


  • 8.2 km

    Distance

  • 300 m

    Min height

  • 1283 m

    Max height

  • 982 m

    Δ height

  • Road

  • Rest

  • Effort

  • Fame



La località di Bedretto si trova sul crinale tra la Valle di Gorduno a sud e la Valle di Gnosca a nord di fronte alla confluenza tra la Val Leventina e la Val Mesolcina; non va confusa coll'omonima località situata in Val Bedretto sulla strada che conduce da Airolo al Passo di Novena.
La salita risulta interamente asfaltata, con fondo stradale bello nel primo tratto ed alquanto deformato nella fase conclusiva; le pendenze sono costantemente molto ripide oltre il 10% medio; il percorso è molto tranquillo e poco frequentato e si snoda quasi interamente nel fitto bosco.
Si raggiunge Gorduno senza difficoltà da Bellinzona attraversando il Ticino ed affrontando una breve salita che conduce in paese.

Dalla piazza della chiesa si sale sensibilmente tra le case seguendo il cartello segnalante "Monti di Gorduno"; all'uscita del paese la strada diventa stretta e molto ripida e presenta tre ravvicinati tornanti presso gli impianti dell'acquedotto comunale.
Si continua in costa verso nord con un tratto leggermente meno impegnativo; al tornante a quota 448 metri si trova una bella fontana, poi si procede con salita molto ripida nel fitto bosco fino al tornante a quota 548 metri presso una casa isolata in località Lariso; dopo Prà Morera si affronta il successivo tornante (590m) e dopo un altro tornante (647m) in località Ai Sirt si lascia a destra una strada che conduce a Sassa e Scareuro (800m).
Si continua continua in ripida ascesa nel fitto bosco di castagni incontrando periodicamente case isolate ed affrontando alcuni tornanti, i primi a quota 761m e 783m; in località La Pramu (920m) si lascia a destra una deviazione asfaltata e poco dopo si tralascia a sinistra un'altra deviazione pure asfaltata.
Si raggiunge Monti di Biancarese (985m), gruppo di chalet in una conca prativa, poi si procede faticosamente in costa lungo la Valle di Gorduno; un breve tratto di facile ascesa precede un tornante (1160m) e subito dopo si apre un punto panoramico su Arbedo nel fondovalle.
In ripida ascesa si raggiungono la case più basse di Bedretto (1229m) e si affrontano due durissimi tornanti; ad uno spiazzo si svolta a sinistra e si entra nel nucleo più vecchio di Bedretto; subito dopo la fine delle case la strada asfaltata ha termine; un breve tratto sterrato conduce ad un cancello che sbarra la stradina.
Dal termine della strada asfaltata, al bordo del bosco, si gode un bel panorama sui monti della Val Mesolcina, ai confini con l'Italia, e della Val Leventina, dove svetta il Pizzo di Claro (2720m).


The location of Bedretto is situated on the ridge between the Valley of Gorduno to the south and the Valley of Gnosca to the north of the front at the confluence of the Val Leventina and the Val Mesolcina; not to be confused with the homonymous town in the Val Bedretto on the road that leads from Airolo to the Step of the Novena.
The ascent is completely paved, the road is beautiful in the first part, and somewhat deformed in the final phase; the slopes are consistently very steep, more than 10% on average; the location is very quiet and uncrowded runs almost entirely in the dense forest.
You can reach Gorduno, without difficulty, from Bellinzona crossing the Ticino and facing a short climb leads in the country.

From the square of the church is the salt significantly between the houses, following the sign for reporting "Mountains of Gorduno"; at the exit of the town, the road becomes narrow and very steep, and has three closely spaced bends at the facilities of the municipal water supply.
We continue in the coast to the north with a stretch slightly less challenging; at the hairpin bend at the altitude of 448 metres, there is a beautiful fountain, then proceed with the climb is very steep in the dense forest up to the hairpin at the altitude of 548 metres at an isolated house in the locality of Lariso; after Pra Morera face the next hairpin (590m) and after another hairpin (647m) in the locality of The Sirt on the right you leave a road that leads to Sassa and Scareuro (800m).
Is continuous in the steep rise in the dense forest of chestnut trees, meeting periodically isolated houses, and addressing some of the hairpin bends, the first to share 761m and 783m; in the locality of The Human (920m) on the right you leave a deviation paved and shortly after left out to the left, another detour well as asphalt.
You can reach the Mountains of Biancarese (985m), a group of chalets in a grassy basin, then laboriously in the coast along the Valley of Gorduno; a short, easy climb, before a hairpin (1160m) and immediately after you open a vantage point on Arbedo in the valley.
In the steep ascent to reach the lower houses of Bedretto (1229m) and facing two hard turns; to a clearing where you turn left and you enter the main part of the old Bedretto; immediately after the end of the houses, the paved road ends; a short dirt road leads to a gate that blocks the road.
By the end of the paved road to the edge of the forest, you can enjoy a beautiful panorama on the mountains of the Val Mesolcina, on the border with Italy, and of the Val Leventina, where stands the Pizzo di Claro (2720m).

Map/Elevation

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page