Monte Grappa da Caupo


  • 28.6 km

    Distance

  • 334 m

    Min height

  • 1761 m

    Max height

  • 1427 m

    Δ height

  • Road

  • Rest

  • Effort

  • Fame




Impegnativa ma tranquilla, e battuta più volte anche dal Giro d’Italia, è la strada classica per valicare il Massiccio Da Feltre verso Bassano del Grappa e viceversa.

Per la sua lunghezza (29km) e per il suo dislivello (1542mt) sembra una salita interminabile. Anche le pendenze sono estremamente variabili ed il grafico altimetrico dice di più di qualsiasi descrizione. Pochi tratti per respirare, ma molti paesaggi che lasciano il segno. La strada è in ottime condizioni e abbastanza larga per rendere il transito degli autoveicoli, senza preoccupare troppo i ciclisti. La vegetazione è molto presente nella prima parte, con gli alberi che fanno un adeguata ombra dal calore del sole estivo.

Arrivando da via Monte pertica, proseguiamo dritti per via Monte Roncon (sp148). Qui siamo a circa 340mt sul livello del mare. Il primo segmento di salita (8 km circa) è abbastanza omogeneo: un tornate molto impegnativo (11-12%) ed il resto regolarmente ripido, per una pendenza media di circa l'8%. Il secondo segmento (circa 4,5 km) è un facile attraversamento in costa tra i boschi con lo sguardo verso la valle di Fonzaso e Arsiè e sull'Altopiano di Asiago. Il terzo segmento di circa 8 km è il più vario ed impegnativo nello stesso tempo, perchè alterna strappi durissimi a tratti meno impegnativi con quattro falsopiani e perfino una discesa di circa 1700 mt che porta al Forcelletto (quota 1395). L'ultimo tratto parte dal Forcelletto ed aggira il monte Pertica attraversando per un lungo tratto (5,6 km) i pendii a sud-ovest della dorsale che porta a Cima Grappa con pendenze sul 7-8%. A quota 1620 la strada scende ancora verso il rifugio Scarpon e va a congiungersi a quota 1546, con la Cadorna per arrivare al Rifugio Bassano. Arriviamo ai meno 2km. Svolta a sinistra per l’ultimo tratto che si fa anche più impegnativo. Lungo rettilineo affiancato da pochi abeti rimasti, curva a destra, altro rettilineo, sotto a noi il paesaggio che ci guarda.

Ormai stiamo affiancando a sinistra la zona del Sacrario, costruito nel 1935 su progetto dell'architetto Giovanni Greppi e dello scultore Giannino Castiglioni. Ma sta troppo in alto e non lo vediamo. Possiamo vedere invece il bivio che sale dalle malghe, e più avanti il monumento ai partigiani, una statua in bronzo costruita nel 1974 da Augusto Murer. Anche il Rifugio del Monte Grappa è li davanti a noi, bello e imponente che sembra scrutare tutta la zona sottostante. Ma prima di arrivare al rifugio, sulla sinistra si fa notare la caserma Milano, costruita durante la guerra per alloggiarvi il personale addetto ai lavori stradali e di fortificazione del Grappa. Sembra nascondersi nella roccia, ma la sua presenza sembra valorizzare ancora di più questo luogo.

Finalmente abbiamo conquistato questa stupenda vetta, e se il tempo ce lo concede, la vista è a dir poco sublime. Sembra quasi di essere in capo al mondo, e la pianura sembra perdersi all’orizzonte. E’ un emozione unica che lascia il segno



Busy, but quiet, and beaten several times by the Tour of Italy, is the way classical to cross the Massif From Feltre to Bassano del Grappa, and vice versa.

For its length (29km) and its gradient (1542mt) seems to be an endless climb. Also the slopes are extremely variable, and the elevation chart says more than any description. A few strokes to breathe, but many of the landscapes that leave their mark. The road is in very good condition and large enough to make the transit of motor vehicles, without worry too much about the cyclists. The vegetation is very present in the first part, with the trees that make it a suitable shade from the heat of the summer sun.

Coming from via Monte pertica, we go straight on to via Monte Roncon (sp148). Here we are about 340mt on the level of the sea. The first segment of the climb (about 8 km) is quite homogeneous: a return very challenging (11-12%) and the rest regularly steep for an average slope of about 8%. The second segment (approximately 4.5 km) is an easy-crossing the coast between the woods, with a glance towards the valley of the City and Arsiè and on the Plateau of Asiago. The third segment is approximately 8 km away, is the most varied and challenging at the same time, because it alternates jerking hard at times less difficult with four falsopiani and even a drop of about 1700 meters, which leads to the Forcelletto (share 1395). The last stretch to the part from the Forcelletto and around the monte Pertica crossing for a long stretch (5.6 km) the slopes to the south-west of the ridge that leads to the Top of Grappa with gradients in the 7-8%. At an altitude of 1620, the road descends towards the shelter Scarpon and goes to join to share 1546, with the Cadorna to get to the Rifugio Bassano. We are reaching out to less than 2km. Turn left for the last part that is even more challenging. The long straight road flanked by a few fir trees remained, curve to the right, the other straight, below us, the landscape is looking at us.

Now we are adding to the left of the area of the Shrine, built in 1935 on the project of the architect Giovanni Greppi and the sculptor Giannino Castiglioni. But it is too high and we do not see him. We can see the crossroads that goes from huts, and later the monument to the partisans, a bronze statue was built in 1974 by Augusto Murer. Also the Refuge of the Monte Grappa is there before us, beautiful and impressive that it seems to search the whole area below. But before arriving at the shelter, on the left, note the barracks in Milan, built during the war to accommodate the personnel assigned to the road works and the fortification of the Grappa. It seems to hide in the rock, but his presence seems to enhance this place.

We have finally conquered this beautiful top, and if the time ec grants, the view is nothing short of sublime. It almost seems to be in the end of the world, and the plain seems to be lost on the horizon. It is a unique experience that leaves its mark

Map/Elevation

Pictures


Download

Download the GPS file

Download the complete page